Posts

Una delle mie poesie preferite

Quando tu mi hai scelto...
(da “La voce a te dovuta” – Pedro Salinas)




Quando tu mi hai scelto
- fu l’amore che scelse –
sono emerso dal grande anonimato
di tutti, del nulla.
Sino allora
mai ero stato più alto
delle vette del mondo.
Non ero mai sceso più sotto
delle profondità
massime segnalate
sulle carte di mare.
E la mia allegria era
triste, come lo sono
quei piccoli orologi,
senza braccio cui cingersi,
senza carica, fermi.
Ma quando mi hai detto : “Tu”
- a me, sì, a me, fra tutti –
più in alto ormai di stelle
o coralli sono stato.
E la mia gioia
ha preso a girare, avvinta
al tuo essere, nel tuo pulsare.
Possesso di me tu mi davi,
dandoti a me.
Ho vissuto, vivo. Fino a quando?
So che tu tornerai
indietro. E quando te ne andrai
ritornerò a quel sordo
mondo, indistinto,
del grammo, della goccia,
nell’acqua, nel peso.
Sarò uno dei tanti
quando non ti avrò più.
E perderò il mio nome,
i miei anni, i miei tratti,
tutto perduto in me, di me.
Ritornato all’ossario immenso
di quelli che non sono morti
e non hanno più nulla
da morire…

Maturità classica 2017

Image
Non arriva tutta d'un colpo la Primavera di Maria Francesca Cadeddu 

Non arriva tutta d'un colpo la Primavera; si lascia, invece, soffiare piano dal vento e  impollinare, fiore dopo fiore,  dalle api operaie, ronzanti che laboriose volano  trasportando la speranza tra le loro righe gialle e nere. Un frenetico ronzare e un cinguettio diffuso, musiche della natura, la accompagnano  finchè, rapida, poi, scompare nel silenzio dell'aria calda  che conduce l'Estate. 

Alla mia cara Sr. Giò che si è "accesa" in Cielo il 19 ottobre di questo 2016

Image
Mia cara Sr. Giò,
Come dimenticare la nostra ultima telefonata, era settembre, qualche giorno prima della mia partenza per la Sardegna e del mio intervento. La sua voce non era squillante come al solito e mi disse che a fare il mio numero l'aveva aiutata una suorina che era la vicino a lei, perchè lei non riusciva più a rispondere bene alle mie chiamate o ai miei messaggini.  La sua telefonata arrivava ovunque io fossi, e i suoi messaggi nella segreteria del mio telefono fisso in Sardegna rallegravano sempre la mia famiglia con il suo accento di Cesena.
Ieri è stata la festa dell'Immacolata e so per certo che la sera prima mi avrebbe fatto una telefonatina veloce per ricordarmi di pregare la Madonna.C'eravamo incontrate di persona in estate per l'ultima volta e ci eravamo salutate tutte e due con due o tre lacrimucce, perchè lei mi disse, spero di rivederti presto, ma so di non esserci più quando tornerai.  Mi aveva fatto fare il giro di tutta la casa di Cervia, sebbene c…

Un cadeau pour mon anniversaire!

Image
11 November, un jour d'été en automne



          Le dernieres roses ont défiè et bravé le froid de l'automne...

Image
"Piper", il nuovo corto Pixar per andare oltre l'oceano di paure



hhttps://www.youtube.com/watch?v=ct1S2U1lGdA


"Piper", proiettato alla prima del film "Alla ricerca di Dory", ha un messaggio magico che arriva forte e chiaro in tutta la sua potenza: combattere contro le proprie paure, per superarle. La storia del piccolo piovanello è in grado di emozionare grandi e bambini, senza alcun dialogo.
Il corto è stato diretto da Alan Barillaro. Le musiche di Adrian Belew sono magicamente reali!

Nel video di circa sei minuti il protagonista è un piccolo piovanello costretto dalla mamma ad affrontare le prime difficoltà della vita. Con tenera apprensività la mamma, una mattina decide che è ora per il suo Piper di conoscere l'oceano e di imparare a pescare.
Altrettanta è la tenerezza della riluttanza del giovane piovanello alla vista della sua mamma che sbeccheggia in riva al mare una piccola e succulenta vongola: si pulisce il faccino ancora intorpidito, saltel…

Il "pomodore"

Image
Il "pomodore" di Maria Francesca Cadeddu

Eravate fiori magrolini e  gialli luminosi,  appollaiati  tra le spire dei verdi rami che vi hanno fioriti,  ingrassati, e colorati.
Siete divenuti pomi dai riflessi d'oro. E ora le nostre mani, che a lungo vi hanno contemplato, riempite  di un odore penetrante, un "pomodore" che dal picciolo arriva sino al naso e che sa di buono.